0571 489255 | 0571 479048
·
Lun - Ven 09:00-12:30 | 15:00-18:30
Area Riservata

Forfettari e accordo preventivo biennale: ecco come funziona il Modulo LM

Avevamo già affrontato in un articolo, la questione dell’accordo preventivo biennale dedicato a coloro che usufruiscono del regime forfettario. Adesso, con la pubblicazione da parte dell’Agenzia dell’Entrate del Modello di Redditi PF per l’anno 2024, vediamo come questo diventa operativo attraverso la compilazione della Sezione VI del modulo LM presente appunto all’interno del Modello di Redditi PF per l’anno 2024.

 

Processo di adesione e presentazione per l’accordo preventivo biennale

L’accesso al percorso di accordo preventivo biennale varia a seconda della tipologia di regime fiscale del contribuente. In pratica, i soggetti aderenti agli ISA dovranno utilizzare un modello specifico, integrato, appunto, nel pacchetto ISA; invece, i contribuenti sotto il regime forfetario dovranno invece compilare la nuova Sezione VI del modulo LM del Modello Redditi PF 2024, dedicata espressamente all’“Accordo Preventivo per il regime forfetario”.

È importante sottolineare che l’applicabilità di questo accordo, si limita a un unico anno fiscale; pertanto, la proposta sottoscritta impegna il contribuente esclusivamente per l’anno d’imposta 2024. Inoltre, nonostante l’accettazione dell’accordo, per quest’anno, restano in vigore gli obblighi ordinari per i soggetti coinvolti, come quelli dichiarativi e di emissione di fatture in formato elettronico.

Il pagamento anticipato dell’imposta sostitutiva per l’anno d’imposta 2024 deve essere determinato in base al reddito concordato, e non secondo quello realmente percepito nel 2023. Nel caso non emergano cause di esclusione dal beneficio nel corso dell’anno seguente, l’Agenzia delle Entrate formulerà una nuova proposta.

 

Come si compila e di articola la Sezione VI del Modulo LM

Il contribuente a regime forfetario intenzionato ad entrare nell’accordo preventivo biennale deve semplicemente completare la Sezione VI del modulo LM del Modello Redditi PF 2024. Si tratterà di una compilazione facile, non essendo richiesta la segnalazione di dati aggiuntivi rispetto a quelli da lui già forniti.

La Sezione VI del modulo LM si articola in 6 righe che vanno esattamente dal rigo LM60 al rigo LM62.

  • Il rigo LM60 contiene una casella da selezionare per attestare il Possesso dei requisiti per l’accesso all’accordo preventivo biennale: possono partecipare all’accordo quei contribuenti che per l’anno d’imposta 2023 non avevano debiti fiscali o contributivi per un totale superiore a 5.000 euro, o che hanno estinto debiti di questa natura, incluse sanzioni e interessi, prima della scadenza per l’accettazione della proposta di accordo. Anche i contribuenti che hanno avuto accesso a misure di sospensione o rateizzazione di tali debiti possono accedere all’accordo.
  • Il rigo LM61 serve per confermare l’Assenza di cause di esclusione da parte del contribuente, che sarebbero nell’ordine: l’avvio di attività nell’anno d’imposta 2023; la mancata presentazione della dichiarazione dei redditi in uno dei tre anni antecedenti all’applicazione dell’accordo: la presenza di condanne per reati tributari, dichiarazioni societarie mendaci, riciclaggio o auto-riciclaggio nei tre anni antecedenti l’applicazione dell’accordo.
  • Il rigo LM62 è da compilare per dichiarare la Presenza di eventi straordinari, seguendo le istruzioni del Modello Redditi PF 2024 che indicano di inserire il codice degli eventi straordinari definiti da un apposito decreto ministeriale.
  • Sul rigo LM63 va indicato il reddito suggerito dalle autorità fiscali ai fini dell’accordo preventivo biennale per l’anno d’imposta 2024.
  • Infine, il rigo LM64 contiene una casella da selezionare per accettare la proposta fiscale per l’anno d’imposta 2024.

Related Posts

Disclaimer

Non siamo una testata giornalistica.
Gli articoli non possono essere ritenuti una consulenza sui generis.
Non ci riteniamo responsabili di conseguenze derivanti dall’aver posto in essere operazioni o comportamenti sulla base di quanto riportato negli articoli senza aver reso una consulenza specifica al cliente caso per caso.

Contattaci senza impegno

    Le Ultime News

    bonus partite iva
    Bonus partite IVA 2024: ecco tutte le novità
    21 Maggio 2024
    pagamento delle imposte sui redditi
    Pagamento delle imposte sui redditi rateizzato: ecco le nuove scadenze per la Dichiarazione 2024
    17 Maggio 2024
    ets non commerciali
    Ets Commerciali Vs Ets Non Commerciali: incertezza sull’IVA
    13 Maggio 2024